Tag / bohochic

umbria-gubbio1
Travel

Umbria mistica-Assisi, Gubbio, Perugia, Norcia,Tuoro sul Trasimeno

umbria-cover

Umbria

Mistica

C’è un posto a cui sono molto legata fin da quando ero piccola; questo posto è l’Umbria e oggi, ho trasmesso la stessa passione che mi lega a questa terra anche a Francesco. Ricordo che da bambina, il silenzio, l’odore di boschi, il sapore della carne e dei funghi erano le prime cose che mi venivano in mente quando pensavo all’Umbria e a distanza di anni, sembra sia ancora così.

umbria2

Noi siamo stati poco tempo fa in Umbria e abbiamo scelto alcune città in particolare che avremmo voluto rivedere: Gubbio,Assisi e Norcia. Ad esse abbiamo aggiunto una piccola parentesi di relax al confine con la Toscana, a Tuoro sul Trasimeno.

Quando soggiorniamo in Umbria generalmente ci fermiamo a Perugia, non a caso siamo dei “fedelissimi” della festa del cioccolato. Il nostro hotel preferito è fuori Perugia, a Montone ed è immerso nel verde: l’Hotel Fortebraccio. Questo è un posto speciale per noi, che ha segnato l’inizio della nostra storia e il primo dei nostri viaggi insieme.

L’hotel ha delle bellissime stanza piccole ed accoglienti, con balconi affacciati sul verde. Anche il centro benessere è veramente molto carino seppure non grandissimo, per questo bisogna prenotarsi e in questo modo si può godere del centro senza la presenza di altri ospiti. Il ristorante è consigliatissimo, noi amiamo mangiare sulla terrazza e facciamo scorta di piatti  a base di tartufo.

Assisi rimane il nostro posto magico. A prescindere che si creda o meno, c’è qualcosa di veramente forte che attraversa il paesino arroccato che, tra l’altro, é incantevole: stradine in pietra , salite ripide, casette ammassate che sembrano quelle di un presepe. A volte si ha come l’impressione  che il tempo in questo paese si sia fermato al 1200, tutto sembra essere stato inghiottito nel Medioevo.

umbria-assisi
umbria-assisi2

Non importa che siate credenti o meno, visitate la Basilica di San Francesco un gioiello dell’arte, i cui affreschi sembrano avere ancora l’odore fresco degli intrugli usati da Giotto e Cimabue per dipingere la vita del santo.

umbria-assisi3

Se volete riscoprire il silenzio della civiltà e il canto della natura non perdete la visita al monastero di San Damiano lì dove il crocefisso parlò a San Francesco. Una chiesa completamente spoglia, silenziosa, essenziale ma così ricca di storia e di spiritualitá.

Altro incantevole posto é Gubbio. Forse qualcuno ricorda gli episodi di Don Matteo a lungo girati in questo paesino in pietra, veramente caratteristico. Preparate scarpe comode e fiato perché c’è da camminare pur non essendo un posto grande; le strade sono praticamente tutte in salita e le salite sono sempre più ripide.La vista a Gubbio come ad Assisi e come a Perugia é fenomenale. Ettari di campi e boschi si distendono fino alla linea dell’orizzonte, impossibile non fotografare ogni scorcio e ogni panorama, a qualsiasi ora.

umbria-gubbio1
umbria-gubbio3
umbria-gubbio2

Norcia é il paradiso degli amanti della carne e come in tutta l’Umbria, anche qui il cinghiale é il piatto forte. La piccolissima Norcia mi ha sempre dato l’impressione del set di un film fantasy; una città fortezza ancora circondata da antiche mura di cinta. All’interno per voi golosi troverete le famosissime “norcinerie” in cui potrete acquistare le prelibatezze locali e magari portarne qualcuna a parenti o amici golosi come voi.

In realtà una delle cose che amiamo di tutta l’Umbria é proprio il cibo e la cucina regionale é secondo noi una delle più buone d’Italia. Fate scorta soprattutto di funghi porcini e del tartufo che troverete servito in qualunque pietanza. Il nostro piatto preferito é la lasagna al tartufo e per chi non lo avesse mai assaggiato non fatevi intimorire dall’odore perché il sapore é una festa per le papille gustative. Degni di nota sono anche i vini umbri, i rossi corposi adatti ad accompagnare una buona cucina a base di carne e ancora buonissimi sono i piatti a base di zucca.

Il nostro viaggio in Umbria si conclude ai confini della regione, a Tuoro sul Trasimeno, posto che non conoscevamo ma che ci ha stupito. Abbiamo alloggiato all’ antico casale di Montegualandro in posto molto intimo e tipico. Si, perché i casali e le masserie qui sono luoghi molto chic dove godere di un soggiorno rilassante.Il casale in cui abbiamo soggiornato è molto intimo, immerso nel verde e nel silenzio della campagna. Noi non abbiamo una stanza vera e propria ma una sorta di una depandace con soffitti altissimi, cucina, salotto, un bagno notevolmente grande e una stanza da letto con il letto a baldacchino.

Il personale è molto simpatico ed estremamente gentile.Il ristorante pur non avendo una vastissima scelta, propone ottimi piatti, molto rustici , saporiti e freschi e il vino notevolmente buono. La piscina riscaldata è il luogo più bello e rilassante del piccolo centro benessere.

umbria-tuoro
umbria tuoro

Il viaggio in Umbria, è un’esperienza magica, qualunque città scegliate di visitare, in qualunque periodo dell’anno.Scegliere l’Umbria d’estate vuol dire trascorrere un’estate fresca ma soprattutto permette di rilassarsi, staccare la spina dal caos della città, scostare gli occhi dal cemento per vedere tufo e pietre, respirare odore di muschio e terra umida .Sceglierete un luogo in cui storia, religione e arte si fondono e si perdono nel verde, colore predominante della magica Umbria.

cirò marina 12
Travel

Cirò Marina-viaggio emozionale in un paesino della Calabria

cirò marina 5

Cirò Marina

Testarda

In realtà non  so bene se sia o meno fondata questa diceria secondo cui i calabresi sarebbero testardi, fatto sta che non trovo aggettivo migliore per descrivere Cirò. La Calabria, con questo suo territorio un po’ ispido e un po’ selvatico, sembra essere una terra quasi “scontrosa”, come volesse preservare, dall’occhio del turista di passaggio, i suoi scorci e i suoi mari incantevoli.

Già perchè la corteggiano sia il mar Tirreno che il mar Ionio e questo è il versante che preferiamo, quello su cui si distende Cirò Marina.

Le spiagge di sassi, sembrano sottolineare sempre più il carattere di una terra selvaggia e riservata e custodiscono un mare azzurro, cristallino, accarezzato sempre dal vento.

Il nostro viaggio in Calabria è stato piuttosto travagliato e tortuoso, causa macchina guasta e un piccolo problema personale alla pelle, dovuto allo stress e questo ci ha costretto a non poter fare il nostro solito viaggio on the road, fermandoci a Cirò Marina

Eppure abbiamo deciso di non rinunciare a raccontarvi qualcosa su questa terra, perchè emotivamente ti prende, ti fa suo, ti strega…per questo se eravate in cerca del nostro solito post di viaggi, dettagliato e preciso, il nostro incontro finisce qui..perchè questo è un viaggio emozionale e sensoriale nella piccola Cirò.

cirò marina 2
cirò marina 4
cirò marina 1

Forse nessuno vi ha mai parlato del cielo della Calabria, chi mai si incanta di fronte al cielo se poi ci sono spiagge bianche e palme altissime a rubare la nostra attenzione.

Il cielo della Calabria, sul versante su cui giace Cirò ha un carattere forte come tutta la sua terra: i temporali sono violenti,i fulmini che si gettano nel mare illuminano completamente l’orizzonte mentre i tramonti sono ipnotici, calmi ma decisi nei loro colori.

 

La luce illumina il mare in maniera così pittoresca tanto da segnare una linea netta tra un blu profondo e mediterraneo e un verde acqua quasi caraibico.

cirò marina 13

Le spiagge di sassi bianchi sembrano sono la cornice perfetta di un mare limpido e allo stesso tempo scontroso quando agitato e custodiscono gelosamente conchiglie di ogni forma e colore. Anche il verde della vegetazione è un verde deciso, rigoglioso, orgoglioso di mostrarsi in tutta la sua fecondità.

cirò marina 10
cirò marina 14
cirò marina 9

A Cirò  tutto è deciso anche sapori e profumi: è tutto perfettamente piccante, perfettamente cotto, perfettamente forte: dal formaggio al vino fino alla più famosa nduja.  In più Cirò Marina è sicuramente famosa per l’omonimo vino DOC che è uno dei più conosciuti e apprezzati.

Cirò è una realtà molto piccola, un paesino di abitudini e volti conosciuti che però, d’ estate si riempie di famiglie e bambini che popolano spiagge, case, feste di paese e campeggi. Eppure la vita non cambia, i prezzi rimangono quelli convenienti,quelli del paesino, il pane è sempre fresco e croccante, la pasta fresca rimane la migliore e la salsiccia di maiale è quella più forte e più piccante, perchè così deve essere.

Se siete a  Cirò, organizzate un meraviglioso itinerario Eno-gastronomico e una tappa consigliatissima sono le Cantine Senatore , ove sarà possibile visitare le cantine,ricevere consigli sugli accostamenti con le pietanze e assaggiare una pregiata selezione di vini. Il tutto anche accompagnato da assaggi di salumi e formaggi.

Sono le cose improvvise, le situazioni scomode, le circostanze insaspettate che spesso destano in noi più curiosità, più attenzione per quello che ci circonda.. e di nuovo riscopriamo la bellezza di tutto quello che è intorno a noi e ci innamoriamo nuovamente delle cose semplici.

cirò marina 3

amalfi-04
Travel

Amalfi coast-to-coast. On the road sulla costiera amalfitana

amalfi-07

Amalfi

Profumata

amalfi-05
amalfi-10
amalfi-04
amalfi-06
amalfi-02
amalfi-14
amalfi-15
amalfi-13
amalfi-08
amalfi-12
amalfi-03

calendario-maggio
Novità

Maggio Calendario Boho;Maggio. Mese di cambiamenti..

Sembra ieri che scrissi un post all’inizio del mese di marzo, in cui raccontavo che le cose sarebbero cambiate e la paura che avevo per questi cambiamenti e allo stesso modo l’entusiasmo.Ebbene oggi siamo a maggio e le cose sono veramente cambiate. Ho preso decisioni che determineranno il mio futuro, mi sono aperta a nuove esperienze, facendo ciò che per me è più difficile…lasciarmi andare.

Maggio è il mese in cui compirò 28 anni e quando arrivano sai gia che ormai sei più vicina ai 30 e sempre più lontana dai 20; Eppure io non riesco ancora ad essere completamente schiava di quel meccanismo per cui, arrivati a questo punto della vita tu debba pensare a una casa, un matrimonio ed eventuali figli.A 28 anni penso che invece ho ancora troppi viaggi da fare, che non so ancora se vorrò fare il mio lavoro per tutta la vita o se magari mollo tutto e vediamo quello che viene..

Maggio per me è sempre stato un periodo di pensieri e riflessioni, Maggio è quel periodo che profuma di rose, che profuma delle prime giornate al mare e dei week end al lago, è il mese dello “sforzo finale” perchè poi arriverà finalmente l’ estate e io d’ estate mi sento piena dienergie e voglia d fare. Maggio è il mese dei progetti per le vacanze estive, per i viaggi , per gli abiti eleganti di comunioni e matrimoni, del sole preso nel parco e dei primi gelati.

A voi cosa ricorda Maggio? ci sono odori, rumori, sapori che vi legano a questo mese in particolare?

Per favore fatemelo sapere nei commenti e nel frattempo scaricate il nuovo numero di maggio del calendsario Boho in versione Italiana o Inglese.

A presto, buon inizio del mese a tutti…

Fashion

Coachella Festival 2017…quali saranno i nuovi trend?

Coachella festival

Tutti i trend del 2017

Bralette

coachella-bralette

Source: https://it.pinterest.com/pin/91831279882798975/

le Trecce alla francese (Kim Kardashian Style)

coachella-trecce

Source: https://it.pinterest.com/pin/91831279882798975/

Frange

coachella-frange

Source:http://www.cosmopolitan.com/style-beauty/fashion/g9517871/coachella-fashion-trends-2017/

Lunghi cardigan velati

coachella-cardigan

Source:https://it.pinterest.com/pin/AQWEayqUTlLk8BFMDvEeG_RvRB6aesEhEIyRazhuaCTgcGLkfB4LJAE/

glitter e strass effetto sirena

coachella-glitter-sirena

Source:https://it.pinterest.com/pin/AQ7_GqkOExVD0rssWnn_oxs99uWhoENxq_tomjBEKLFGTXxmAbkqMJA/

Tutine corte

coachella-tutina-corta

Source: https://it.pinterest.com/pin/AbiUZEuPYdPLeyXp3xpWml6io0ZBZCtHaeYXJ0VxIPYlXpLtiJeldD4/

Face Tattoo

coachella-face-tattoo

Source:https://it.pinterest.com/pin/363243526181500776/

Queste sono le tendenze selezionate per voi direttamente da questo fantastico festival, scovate su pinterest, Instagram e Facebook. E voi siete pronte per sfoggiare questi look in vista della bella stagione, sognando la California e Coachella 2018?

trovate tutte le info e le foto del festival sul sito ufficiale :https://www.coachella.com/

Emanuela

collana-boho-cover
diy Fashion

collana boho -diy- trend primavera estate 2017

la collana facile facile..

Ciao a tutti bentornati o benvenuti sul nostro blog! Anche questa volta un diy fashion semplicissimo e quando dico semplicissimo è davvero cosi…oggi infatti realizziamo una collana boho, dark o come volete definirla voi che io adoro e non potevo non avere ma ammetto che mi nei negozi non è molto facile da trovare, oforse non riesco a trovarla esattamente come dico io.

Dato che questa collana è molto particolare ma allo stesso tempo semplicissima ho pensato che potevo realizzarla da me, bastava solo un po’ di ingegno e dopo varie prove ho trovato la soluzione più semplice ed economica.

Gli anellini che ho usato io potete sostituirli con qualunque altra perlina o charms per gioielli come quelle che potete trovare su Amazon.

Cominciamo subito…

collana-04

Materiali

due lacci per scarpe

otto anellini per bijoux

Materials

two laces shoes

eight rings for Bijoux

 

collana-02

Uniamo i due lacci con un nodo molto stretto

Join the two laces with a node very close

collana-03

Inseriamo i primi quattro anellini e chiudiamo con un nodo

Insert the first four rings and  close with a node

collana-03

Inseriamo altri quattro anellini alla seconda estremità e fissiamo con un nodo

Insert the other four rings at the second end and fix with a node

Ok tre semplici passaggi per una collana particolarissima, il risultato è davvero molto carino e vedrete che indossata non sembrerà neanche una collana” fatta in casa” con due semplici materiali.

Divertitevi a realizzarla e a cercare mille idee per personalizzarla.

Ci vediamo qui, prestissimo.

Francesco e Emanuela

coroncina-boho
diy Fashion

coroncina boho-chic. Accessorio per l’ estate handmade-DIY

L’accessorio per l’ estate…

Ciao a tutti, bentornati o benvenuti sul nostro blog!Questa volta il diy  è dedicato ad un accessorio molto particolare che avrete sicuramente notato su Pinterest o Instagram, una coroncina bohemien molto romantica.

Tempo fa avevo vista questo coroncina su Asos o Amazon, ma l’ estate era ormai finita e decisi di aspettare per acquistarla.

Tuttavia ultimamente seguendo la serie Netflix, “Reign“, ho notato che spesso l’ attrice ,  Caitlin Stasey.                         che interpreta Lady Kenna la indossa e così mi è venuta voglia di realizzarne una per riprodurre qualche acconciatura della serie.

Provateci con me, cominciamo subito….

coroncina-1

Materiali

collane e catenine

gancio/clip per orecchini

colla a caldo

pinza

Materials

necklaces and chains

clip for earrings

hot glue

pliers

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

coroncina-2

Misura la circonferenza della tua testa e con la pinza taglia l’eccesso della collana

Measure the circumference of your head and with the pliers cut the excess of the necklace

coroncina-3

Con la colla a caldo, incolla le estremità della collana alla base della clip

With the hot glue, paste the end of the necklace at the base of the clip

coroncina-4

Sempre regolandoti sulla tua testa, prendi la misura della collana che andrà al centro e con la pinza tagliate l’eccesso. Usa il gancio della collana appena tagliata legala perfettamente al centro della coroncina.

Always on your head, take the measure of the necklace that will go to the center and with the pliers cut the excess.Use the hook of the necklace just cut and unite it  perfectly in the center of the crown.

coroncina-5

Incolla l’ altra estremità  alla base della clip

Paste the other end to the base of the clip

coroncina-6

Chiudi l’ intera clip con la colla in modo che non possa più aprirsi.

Close the whole clip with the glue so that it can no longer open.

La nostra coroncina è terminato e pronto per essere indossato, magari in spiaggia, all’ aperitivo o ai concerti e nei prossimi post vi mostrerò anche come indossarla e come creare delle acconciature boho che saranno molto in voga questa estate.

Ci vediamo presto, sempre qui

Francesco ed Emanuela

parco vergiliano 01
Travel

Parco Vergiliano – Alla scoperta di un tesoro nascosto nel Cuore di Napoli Il cenotafio di Virgilio, la Tomba di Giacomo Leopardi e la Crypta Neapolitana.

Parco Vergiliano

In una domenica come tante, dopo la solita settimana di studio e lavoro intenso, quando manca ancora un bel pò all’estate, ma è già arrivata la primavera, non c’è niente di meglio che godersi il tiepido sole di marzo mentre si scovano gli angoli più nascosti della propria città.
Domenica 26 marzo abbiamo deciso di passeggiare in un luogo della nostra Napoli, sconosciuto purtroppo ai turisti ed ai napoletani stessi; a Piedigrotta, nel quartiere Chiaia, situata fra la riviera di Chiaia, piazza Sannazzaro e la stazione ferroviaria di Mergellina, alle spalle della chiesa di S. Maria di Piedigrotta, nascosto e silenzioso c’è il meraviglioso Parco Vergiliano, da non confondersi con il Parco Virgiliano di Posillipo, in cui riposano due anime che sempre resisteranno al tempo e alla storia, Publio Virgilio Marone e Giacomo Leopardi.

Il Parco custodisce:

  • il cenotafio di Virgilio, un colombario d’età romana ritenuto la tomba del poeta;
  • la Tomba di Giacomo Leopardi, un’alta ara, all’interno di una grotta in tufo;
  • la Crypta Neapolitana (chiamata anche Grotta di Pozzuoli o di Posillipo), galleria d’epoca romana che collega Mergellina e Fuorigrotta;
  • un’edicola in piperno con due lapidi, risalenti al 1668, sulle quali è inciso un elenco di malattie curabili dalle acque termali presenti nell’area flegrea.

 

Un suggestivo angolo verde e silente con una splendida vista su Napoli, è il luogo ideale per passeggiare e sopratutto staccare la spina da un mondo rumoroso e veloce che sembra essere lontanissimo da questo parco.

L’ingresso al Parco è gratuito e avrete la possibilità di visitarlo tutti i giorni dalle ore 9 alle 14:50, eccetto il martedì, giorno di chiusura.

 

Salita Della Grotta, 80122, Napoli

https://www.google.com/maps/place/Salita+della+Grotta,+80122+Napoli,+Italia/@40.8308145,14.2180017,19z/data=!4m6!1m3!3m2!1s0x133b0918eec9deb7:0xcd42b22b6bb8a757!2sSalita+della+Grotta,+80122+Napoli,+Italia!3m1!1s0x133b0918eec9deb7:0xcd42b22b6bb8a757?force=lite

Come Arrivarci:

Metropolitana Linea 2, stazione Mergellina (circa 1 minuto a piedi)

Contatti

Tel: 081 669390

parco vergiliano 01
parco vergiliano 02
parco vergiliano 03
parco vergiliano 04
parco vergiliano 05
parco vergiliano 06
parco vergiliano 07
parco vergiliano 08

per maggiori informazioni visita il sito ufficiale

Clicca sul pulsante per vedere il mio outfit

calendario Aprile
emporium

Primavera in Aprile – Calendario BOHO-aprile 2017 Le giornate più lunghe, il sole sempre più caldo, il profumo dei fiori che tornano a colorare ogni paesaggio.

Aprile…

Finalmente è arrivata la Primavera. Le giornate più lunghe, il sole sempre più caldo, il profumo dei fiori che tornano a colorare ogni paesaggio.

Quando il sole tramonta più tardi e il giorno trascorre così lentamente io mi sento più vivo; sento che posso fare di più, che posso moltiplicare le mie energie e concentrarle su molte più cose. Sento crescere la mia creatività e trovo ispirazione in una natura sempre più verde e più rigogliosa.

Aprile bussa già alla porta, portando con sé la Santa Pasqua, i pollini, un accenno del profumo di gelsomini e della brezza marina; cosa può esserci di più bello di questa semplicità? Credo niente, per questo mi godrò ogni singolo giorno ed ogni volta che segnerò con una “X” il giorno appena trascorso lo farò con la consapevolezza che domani sarà ancora migliore