Category / emporium

stabilizzatore smooth 4-min
emporium Lifestyle

SMOOTH 4 stabilizzatore per smartphone Zihyun

Oggi vogliamo proporvi nella nostra sezione viaggi una recensione molto particolare di uno strumento che potrebbe diventare quasi indispensabile se amate immortalare ogni istante del vostro viaggio, soprattutto se vi cimentate un po’ anche nel videomaking. Lo strumento di cui vi parliamo è lo stabilizzatore SMOOTH 4 dell’azienda Zihyun.

Vi piacerebbe poter montare un bel video del vostro ultimo viaggio, avete solo il cellulare a disposizione, girate tante, tantissime clip di momenti indimenticabili che vorreste condividere con tutti ma…vi rendete conto che le vostre clip sono troppo mosse,!!! Un tremolio da mal di mare, pessima messa a fuoco e…non parliamo dello zoom! Ecco lo stabilizzatore vi riuscirà risolvere in maniera molto soddisfacente questi “piccoli” problemi.

stabilizzatore smooth 4-min

A cosa serve lo stabilizzatore Smooth 4?

Si tratta di uno stabilizzatore per smartphone a 3 assi che compensa tutte le vibrazioni, le oscillazioni e i tremolii vari sull’asse orizzontale, verticale e posteriore.

Cos’altro può fare lo stabilizzatore SMOOTH 4 ?

Oltre ad aiutarvi a realizzare video molto più precisi lo stabilizzatore Smooth 4 vi aiuterà a realizzare effetti anche molto carini: dai classici slow motion e time lapse, riprese in movimento, Panoramica 180°, Panoramica 3X3, Esposizione multipla, Esposizione lunga, Effetto vertigo e poi tanti effetti cinematografici molto carino.

Come si usa lo stabilizzatore Smooth 4?

Vi basterà semplicemente montare il vostro cellulare allo stabilizzatore (tranquilli perché la chiusura è veramente affidabile) e collegarla alla sua specifica app tramite bluetooth; da questo momento comanderete la camera da remoto, utilizzando i tastini sullo stabilizzatore, come quello per la registrazione o la manovella per lo zoom o per la messa a fuoco.

stabilizzatore smooth 4-1-min

Cosa trovo nella confezione?

All’interno della confezione trovate anche un comodissimo mini-treppiede e il cavo usb per la ricarica.

stabilizzatore smooth 4-2-min

Come si ricarica e quanto dura la batteria dello stabilizzatore Smooth 4?

Si ricarica con un semplice cavo USB, esattamente come un cellulare e la batteria riesce a durare anche una giornata intera, se lo spegnete ogni tanto tra una ripresa e l’altra. la batteria del vostro cellulare potrebbe durare un po’ in meno invece quindi vi consigliamo di spegnere eventualmente 4g e wi-fi e lasciare acceso il solo bluetooth che collega i due dispositivi.

Ma c’è qualcosa che non va in questo stabilizzatore?

Non c’è niente di particolarmente negativo da segnalarvi, solo che vi sconsigliamo di utilizzare la funzione per scattare le foto…la qualità non ci ha particolarmente entusiasmato.

Ok, forse mi sono convinto ma…quanto costa e dove lo compro?

Noi abbiamo acquistato il prodotto su AMAZON e il costo è secondo noi veramente giusto (140,00 euro) considerando l’ottimo rapporto qualità prezzo.

Alleghiamo qui un video realizzato a Minorca e uno realizzato a Roma, girati interamente con iPhone 7 e stabilizzatore Smooth 4, editato con Adobe Premiere.

souvenirs-cover
emporium

Souvenirs di viaggio-ecco i più originali da regalare e quali non regalare mai più

La parola Souvenirs deriva dal francese e vuol dire ricordo. Non c’è viaggio senza un piccolo souvenir da tener per se o da portare a chi amiamo; un oggetto piccolo o grande che dice:” si, ero lì e ti ho ho pensato…” .  Ma alzi la mano chi ha ricevuto almeno: 100 tazze, 200 calamite e 50 portachiavi? è il momento di dire basta! Regaliamo e facciamoci regalare souvenirs diversi, qualcosa che davvero ricordi quel posto o faccia sentire la sua atmosfera.

Ecco la lista dei souvenirs da fare ( e da non fare, perchè non se ne può più…).

Suovenirs originali:

souvenirs-cover

CIBO

Ogni posto ha un piatto tipico, un ingrediente unico o un liquore speciale. Ultimamente abbiamo notato che le persone hanno apprezzato tantissimo questa tipologia di regali: pasta fatta a mano o sughi tipici dall’Italia, la Mamajuana dalla Repubblica Dominicana, lo speck alto-atesino da Merano, il Sale da Ibiza, i cereali da Ny. Ovviamente tenete sempre in considerazione il vostro bagaglio e quello che potete imbarcare se siete in aereo. Ad ogni modo vedrete che le persone che riceveranno questi souvenirs ne saranno incuriosite ed entusiaste…soprattutto le più golose.

TARGHE O QUADRETTI
Altro souvenir sfizioso sono le vecchie targhe delle auto che spesso si trovano su bancarelle o in negozietti (specialmente nel continente americano) o ancora quadretti di vario tipo ad esempio tele o quadretti in legno che sostituiscono le vecchie e care cartoline.

BIJOUX FATTI A MANO
Ad Ibiza abbiamo fatto visita ai famosi mercatini Hippie e ci siamo divertiti ad acquistare souvenirs fatti a mano, soprattuto bijoux che hanno fatto impazzire le nostre amiche perchè erano nono solo bellissimi oggetti ma anche pezzi unici e introvabili.

LIBRI DI ARTE E FOTOGRAFICI
Se siete in una città d’arte potete pensare di acquistare come souveir libri che raccontino di un museo o delle opere di un artista ecc. Per gli estimatori sarà un regalo graditissimo. Altrimenti potete acquistare un libro fotografico che invogli, incuriosisca o faccia sognare la persona che lo riceverà.

LIBRI DI CUCINA TIPICA
Per le nostre mamme sono stati regali fantastici i libri di cucina tipica, specialmente quelli provenienti dalla Puglia…ovviamente. Potreste provare a fare lo stesso regalo alle vostre mamme ( e perchè no anche a zie, nonne, sorelle o tutti gli amanti della cucina) e vedrete che sarà un pensiero apprezzatissimo.

Ecco invece la lista di tutti i souvenirs da non regalare (più) a meno che non si tratti di accaniti collezionisti:

  • tazzoni e tazze
  • portachiavi
  • cappellini, magliette e borse con su scritto “Barcellona”, “Parigi” ecc…difficile che qualcuno possa indossarle realmente.
  • statuette
  • combo strofinaccio, presina e guanto da forno
  • accendini e posacenere

E voi cosa portate alle persone care dai vostri viaggi? Avete altre idee da inserire nella lista? Quali sono i souvenirs di cui non ne potete proprio più?

film di viaggio da vedere
emporium Lifestyle

Film per chi ama viaggiare- la nostra lista di imperdibili

Neanche per un travel blogger è facile viaggiare sempre, purtroppo spesso problemi familiari, lavorativi ed economici ci costringono a restare a casa. Ma come si fa se il viaggio più lungo che faremo in quel periodo sarà quello dalla cucina al salotto? Semplice, si viaggia con la mente, su riviste e social ma anche con qualche bel film. Abbiamo stilato una lista di film che tutti i viaggiatori dovrebbero guardare almeno una volta. Si tratta di film di viaggio che emozionano, ispirano e ricordano vari posti del mondo. Tranquilli, non vi sveleremo la trama ma stuzzicheremo un po’ la vostra curiosità.
Ecco la nostra lista di film per chi ama viaggiare:

locandina mangia prega ama film per chi ama viaggiare

MANGIA, PREGA, AMA
Lo avrete sicuramente visto, è un classico ed è un po’ il sogno di tutti: mollare tutto, come la nostra Julia Roberts, per ritrovare se stessi in giro per il mondo.

 

 

 

i viaggi segreti di walter mitty film per chi ama viaggiare

I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY
anche questo, un classico…un film delicato ma anche divertente che ci porta alla scoperta della Groenlandia e dell’Islanda fino all’Afghanistan e ai confini dell’Himalaya.

 

 

 

into the wild film per chi ama viaggiare

INTO THE WILD
Non conosciamo una persona che dopo aver visto questo film non se ne sia innamorato. Un film toccante, che ti cambia anche un po’ il modo di percepire la vita e il viaggio. La vita di Alex Supertramp, alias Christopher McCandless e le sue avventure dalla Virginia all’Alaska.

 

 

 

midnight in paris film per chi amai viaggiare

MIDNIGHT IN PARIS
Capolavoro di Woody Allen, lo inseriamo nella nostra lista di film per chi ama viaggiare poiché gli amanti di Parigi e della Francia apprezzeranno riprese, musiche e lightning scelte dal famoso regista…vi sembrerà di essere lì e passeggiare sotto la pioggia per le strade della ville Lumiere con Owen Wilson nei panni di un nostalgico e visionario scrittore.

 

 

 

VICKY, CRISTINA, BARCELLONA
Stesso motivo, per quest’altro capolavoro di Woody Allen che si sposta stavolta in Spagna. Fantastica l’interpretazione di Penelope Cruz che mostra tutto il calore, la passione e “la sangre” del popolo spagnolo.

 

 

 

viaggio a kanhar film per chi ama viaggiareVIAGGIO A KANDHAR
Un film che è rimasto nei nostri cuori, conosciuto tra i banchi di scuola, uscito in un periodo storico cruciale. Una donna che ritorna nel suo paese dopo anni di assenza e vede con i suoi occhi il duro governo talebano, la situazione delle donne, quella sanitaria e il sistema scolastico…

 

 

 

 

il cammino per santiago film per chi ama viaggiare

 

IL CAMMINO PER SANTIAGO
Tom vorrebbe portare le ceneri del figlio, deceduto mentre percorreva il famoso di cammino di Santiago e finisce con l’intraprendere egli stesso il cammino per realizzare il sogno incompiuto del figlio. Storia delicata che invita a riflettere sul senso della vita che viviamo e quella che scegliamo di vivere…

 

 

 

i diari della motocicletta film per chi ama viaggiare

I DIARI DELLA MOTOCICLETTA
Meraviglioso film ispirato ai diari di viaggio del giovanissimo Ernesto “Che” Guevara…meraviglioso itinerario alla scoperta di luoghi fantastici come Machu Picchu e altri spettacolari luoghi dell’America latina.

 

 

 

wild film per chi ama viaggiareWILD

Altro film meraviglioso per chi ama viaggiare, insegna l’importanza del viaggio in momenti in cui la vita sembra essere sconvolta da una serie di circostanze più grandi di noi… in questo film andiamo alla scoperta del Pacific Crest Trail con i suoi paesaggi naturali selvaggi e incontaminati.

 

 

 

on the road film per chi ama viaggiare ON THE ROAD

Basato sull’omonimo romanzo Dean Moriarty e Sal Paradise, intraprendono un lunghissimo viaggio per gli USA senza soldi e senza un itinerario preciso. A dirla tutta forse il romanzo, scritto di getto vi potrebbe appassionare ancora di più del film del 2012.

 

Conoscete altri fil imperdibili che parlano di viaggi? Perchè non ce lo fate sapere in modo da ampliare questa lista?

emporium Lifestyle

Fare belle foto in viaggio-Consigli per travel blogger e non solo Consigli per travel blogger e non

Chi durante un viaggio, un week end o una gita fuori porta non scatta almeno una foto? Che sia per avere un bel ricordo sulla gallery del cellulare o per “acchiappare” like su Instagram o per lavoro…tutti scattiamo foto! Ma come si fa a fare belle foto in viaggio? Ci sono piccoli accorgimenti e qualche trucchetto che abbiamo imparato con il tempo e che in questo post vi sveliamo!

IL LUOGO

È vero, spesso le foto improvvisate sono le più belle ma non è facile ottenere lo scatto giusto al momento giusto quindi se avete la possibilità, fate un sopralluogo sul posto per scovare qualche angolino nascosto o per capire quale potrebbe essere l’orario migliore per la luce giusta. Ancora, molto importante per fare belle foto in viaggio potrebbe essere capire l’affluenza di persone in un punto di interesse noto e quale potrebbe essere una posizione strategica per scattare la vostra foto ed evitare che la signora di turno passi proprio mentre scattate. Se non potete fare ciò, cercate almeno di documentarvi e trovare ispirazione su canali come Flickr o Pinterest (a proposito ci seguite su Pinterest?)

LA LUCE

Per fare belle foto in viaggio, la luce non è un opzione…è la regola. Le ore migliori sono l’alba e il tramonto, non ci sarà bisogno di filtri per avere foto uniche. Altra cosa fondamentale: se volete fotografare il centro di un’isoletta o anche di una grande città allora scegliete l’alba…non solo per la luce ma anche perché troverete meno persone e sarà più facile scattare in tranquillità. Durante il giorno ricordate di tenere sempre il sole alle spalle ed evitate le inquadrature che sono per metà al sole e per metà all’ombra. Se usate un reflex, non dimenticate un treppiedi per foto notturne o al tramonto.

QUALCHE REGOLA

  • Se volete realizzare qualche foto un po’ più ricercata allora dimenticate per un momento il soggetto nel mezzo della composizione. Sperimentate piuttosto una delle regole base della fotografia la regola dei terzi.Come vedete la reflex e anche la fotocamera dello smartphone presentano sul display una griglia che lo divide in vari quadrati. Provate quindi a posizionare il vostro soggetto in uno dei punti in cui le linee si intersecano; avrete foto molto più particolari con tagli e prospettive nuovi.

come fare belle foto in viaggio

  • Attenti a quando fotografate il mare o l’orizzonte; Cercate di seguire sempre le linee della griglia in modo da non immortalarli storti (o distorti).

UN PO’ DI FANTASIA

Si abbiamo appena parlato di regole ma per fare foto belle in viaggio possiamo anche lasciarci un po’ andare e immortalare qualche dettaglio: il pattern di un tappeto, una fila di piastrelle colorate, cesti con spezie o gioielli colorati. Insomma non fermatevi mai alla solita foto della torre Eiffel, cercate i dettagli che raccontino l’esperienza sensoriale del vostro viaggio.

ISPIRAZIONE

Se avete un blog o un profilo Instagram ( qui trovate il nostro, seguiteci!!!) quasi sicuramente sarete attenti allo stile fotografico e alla sua coerenza. Quello che vi suggeriamo è fare una ricerca sullo stile che volete dare alle vostre foto. Cercate ispirazione su Pinterest ma anche su WE HEART IT e prestate attenzione ai dettagli: luce, composizione, abbinamento colori, grana e dissolvenze ma anche pose a cui potreste ispirarvi. 

NON DIMENTICARE

  • Le cose che NON DEVI e NON PUOI assolutamente dimenticare per fare belle foto in viaggio sono:
  • Schede SD di riserva
  • Se usi una reflex porta con te almeno due obiettivi (ad esempio uno per il ritratto e uno per paesaggio)
  • Un panno che ti permetta di pulire l’obbiettivo (meglio il kit)
  • Cinghia per appendere la tua reflex al collo e averla sempre a portata di mano

lasdalias-41-min-ristorante pandok-cala llonga
emporium Travel

Mangiare a Ibiza e spendere poco-i nostri consigli trucchi e posticini segreti per mangiare ad Ibiza

In genere ci affidiamo sempre a Tripadvisor per cercare posticini in cui mangiare ma quando si é trattato di mangiare a Ibiza non siamo stati fortunati. Ci siamo ritrovati in posti rinomati e non dell’isola che per motivi diversi non ci hanno soddisfatto e così ci siamo messi alla ricerca e ad oggi possiamo darci alcuni consigli per mangiare ad Ibiza spendendo il giusto e gustando ottimi piatti.

Per prima cosa vi diamo una dritta per il pranzo: i lidi e i Beach club della parte sud sono piuttosto costosi quindi vi sconsigliamo di considerare la possibilità di mangiare ogni giorno ai loro ristoranti. Piuttosto controllate che nei dintorni ci sia qualcuno che produce boquadillos( i tipici panini spagnoli) o godetevi una bella colazione catalana a base di tostadas, una sort di bruschetta con il pomodoro a cui aggiungere delle fettine di jamón serrano é un filo di olio.

Nella parte nord vicino alle spiagge ci sono delle deliziose taverne che propongono il menu a prezzo fisso con piatti tipici, semplici e genuini. A Cala Llonga ad esempio con appena 12 euro a persona abbiamo mangiato zuppa di fave,  pollo arrosto con patate, tiramisù e caffè.

A cena vi consigliamo nella zona del porto il ristorante el pirata di cui vi abbiamo parlato qui e la zona di Sant Antonio dove troverete tantissimi pub, kebab e pizzerie e con pochi soldi riuscirete a mangiare cose non certo salutari ma molto economiche economiche.

mangiare a ibiza-3Se invece volete mangiare dell’ottimo carne grigliata possiamo consigliarvi un posticino incredibile:  ristorante s’Argentera nella zona Sant Carles de Peralta. Qui la carne é arrostita all’aperto davanti ai vostri occhi e servita con pomodori, peperoni e patate alla brace. Ambiente informale ma suggestivo con tutte le lucine e le lanterne che illuminano i tavoli nel giardino.

ristorante s'argentera

mangiare a ibiza-19-ristorante s'argentera

mangiare a ibiza-18 ristorante s'argentera

mangiare a ibiza-17-ristorante s'argenteraContinuando con lo street food, invece troverete in molte zone i corner di KFC famosissimo per il pollo fritto, ideale per cene velocissime, stessa cosa per mcDonald e Burger king, a pochi metri l’uni dall’altro nella zona del porto.

Mangiare ad Ibiza là paella? Certo, un vero e proprio obbligo ma ricordate che il prezzo sui menu è a persona e in alcuni luoghi è molto più costoso rispetto ad altri.

Noi vi consigliamo un ristorante molto carino a cala Llonga, ristorante Pandok in cui potrete mangiare una buona paella a circa 18/20 euro a persona e poi non perdete le patatas bravas che sono veramente buone.

lasdalias-41-min-ristorante pandok-cala llonga

mangiare a ibiza ristorante pandok-cala llonga

mangiare a ibiza-8ristorante pandok-cala llonga

mangiare a ibiza-7-ristorante pandok-cala llonga

mangiare a ibiza--ristorante pandok-cala llongaI chioschetti di Las Dalias non sono particolarmente economici, un piccolo trancio di pizza costa 4 euro. Tuttavia di fianco al mercato trovate un supermercato spar con tutto quello che vi occorre per un pranzo veloce ad esempio un panino con del jamón serrano affettato al momento.

Se vi state chiedendo se sia possibile mangiare ad Ibiza, in zona porto senza spendere cifre esorbitanti la risposta è si.
In realtà anche noi la prima sera abbiamo commesso un grosso sbaglio, ovvero scegliere uno dei ristoranti più rinomati di Ibiza. Risultato: attesa, servizio un po’ dozzinale, pietanze non ottime e conto salato (nota positiva per la location bellissima). Dopo aver sperimentato qualche posticino, abbiamo trovato il migliore cioè il ristorante El pirata di cui vi parliamo approfonditamente qui.

mangiare a ibiza-ristorante el pirata

 

Come vedete mangiare ad Ibiza spendendo poco è semplice basta conoscere qualche piccolo trucchetto e qualche posticino segreto che vi permetterà di mangiare bene e salvare il portafogli per tutti i giorni che soggiornerete sull’isola.

emporium

Take away moderno a Napoli-il nuovo street food

In un articolo precedente vi avevamo parlato del classico street Food napoletano ma oggi vogliamo elencarvi tutte le novità che potrete gustare continuando a passeggiare per Napoli, ovvero tutte le prelibatezze take away più moderne e innovative senza dimenticare però la genuinità e tutto il gusto della tradizione…attenti perchè leggendo questo articolo potrebbe venirvi voglia di correre a Napoli per assaggiare una di queste squisite proposte!

Spaghetto al pomodoro Pastificio di Martino

Se avete proprio voglia di uno spaghettino con sugo di pomodoro fresco in cui magari fare anche la scarpetta allora sappiate che non dovete recarvi per forza al ristorante Vi basterà raggiungere Piazza Municipio per mangiare uno squisito. Preparato al momento, in una piccola cucina a vista, lo spaghetto on the go del Pastificio di Martino è davvero ottimo: sughetto saporito, fogliolina fresca di basilico, una spolverata di parmigiano e del pane per la scarpetta…il tutto servito in una comoda confezione per il take away. Non vi resta che sedervi d’avanti al mare, a pochi passi da lì e gustarvelo tutto…p.s. attenti a non sporcarvi! 

Aperisciu Pasticceria Seccia

La storica Pasticceria Seccia sui Quartieri Spagnoli propone un dolce molto particolare, appunto l’aperisciu: si tratta di un bignè alla crema con craquelin di mandorle e nocciole, ripieno di crema al mojito, pina colada e daiquiri. Le decorazioni su questi dolcini ricordano la bandiera cubana così come la simpatica scatola per il take away.

Il “boccacciello” di Casa Infante

Voglia di gelato ma con una marcia in più? allora non potete perdere i “boccaccielli” (barattolini) della ormai famosissima gelateria napoletana Casa Infante. A parte il packaging simpaticissimo, sono i gusti ad essere sorprendenti: biscotto Oreo, Gocciole, Pan di stelle e poi questo, lo Zuppone che tanto ricorda il sapore dei biscotti Plasmon intinti nel latte.

Pasta take away da O’Macarò

Si avete visto bene: questa è proprio una pasta e patate servita direttamente in una classica grattugia per ricoprirla di parmigiano al momento. Dove potete assaggiarla? da O’ Macarò

Ma in realtà potete scegliere tantissimi tipi di pasta, sughi e anche di insalate fresche e ovviamente potete chiedere la vostra porzione Take Away, abbondante e sapotita. Altre specialità che vi consigliamo solo la Genovese di Tonno e l’Amatriciana…da leccarsi i baffi!

Straccetti di pizza fritta dolce dalla Masardona

Ok lo sappiamo, vi abbiamo gia portato dalla Masardona per il classico street food napoletano, ma questi sicuramente non li avete mai assaggiati: sono straccetti realizzati con l’impasto della pizza, fritti e poi innevati da zucchero a velo.  A completare il tutto una generosa colata di cioccolato che potete scegliere al latte, fondente o bianco.

Pizza Cono

A Napoli non è affatto una novità ma forse voi non la conoscete: è praticamente una pizza ma si mangia come un gelato! Potete sceglierla con le stesse farciture che scegliereste per la classica tonda ma attenti per la mozzarella filante scotta tantissimo! Queste in foto sono della pizzeria “o con e Napul‘” e sono rispettivamente farcite con polpette e patate e salsiccia e friarielli.

 

Ma non abbiamo finito qua,presto aggiorneremo l’ articolo con altre prelibatezze take away..abbiate pazienza le stiamo testando per voi! 

emporium Lifestyle

Intervista per il Blog Viaggiando A Testa alta di Cassandra Testa

Abbiamo conosciuto il blog di Cassandra Testa, sul nostro social preferito Instagram. Ci piace moltissimo guardare le foto di altri Travel Blogger su questo social, grazie alle loro immagini conosciamo luoghi sempre diversi in Italia e all’estero. Il profilo Instagram di Cassandra è sempre stato uno dei nostri preferiti, probabilmente perchè le sue foto sembrano dei disegni dai colori pastello, ma mai avremmo immaginato di finire in un’intervista sul suo blog Viaggiando A Testa Alta.

Cassandra in questa simpatica intervista ci ha dato modo di farci conoscere un po’ ma soprattutto dà la possibilità ad ogni travel blogger di far conoscere un po’ di più questo nostro mondo di scrittura e di viaggi, un mondo in cui o passi ore al pc a scrivere ed editare immagini o passi ore e ore ad esplorare paesi lontani e vicini, scattare foto e segnare sul tuo diario di viaggio il nome e il menu di ogni ristorante in cui ti fermi a mangiare.

Il suo blog  e i suoi viaggi sono veramente adatti a tutti e trovate tantissimi articoli: viaggi in Italia e all’ estero, guide ma anche tante curiosità e informazioni utili per organizzare i vostri viaggi.

E poi Cassandra, che abbiamo imparato ormai a conoscere è propositiva e le sue iniziative ci piacciono sempre tantissimo, proprio come questa intervista che trovate QUI.

Noi vi consigliamo veramente di passare sul suo blog, troverete non solo le esperienze di una grande viaggiatrice ma anche la vita di una ragazza deliziosa.

eva lab candele personalizzate fatte a mani a Napoli Costiera Pallette
emporium Lifestyle

Eva Lab, candele ed eventi- Una nuova collaborazione

Sapete quanto mi piacciono le candele, io stessa in passato ho provato a farne, cosi quando ho ricevuto la proposta di collaborazione con Eva Lab ne sono stata felice e onorata.
Eva Lab è un piccolo brand tutto al femminile della nostra bella Napoli, un marchio giovanissimo, un laboratorio di idee fantastiche per ogni occasione. Le candele sono la produzione principale del marchio ma si occupano di tantissimi altri prodotti personalizzabili:iniviti, partecipazioni, adesivi, allestimenti per baby shower, addio al celibato, proposte di matrimonio e tantissimo altro.

Quando le ragazze di Eva Lab mi hanno raccontato la loro storia ne sono rimasta entusiasta: cominciamo a realizzare candele personalizzate così per gioco, per comunioni, matrimoni, battesimi e altri eventi nelle proprie famiglie. Hanno poi cominciato a piovere richieste e così due mesi fa è nata la loro pagina Facebook e a breve sarà online il loro e-commerce.

Eva Lab conosceva la mia passione per le candele e la mia professione di designer …quindi perché non contribuire subito diventando designer ed ambassador di questo
Promettente brand partenopeo?Francesco mi ha spinto subito ad accettare, sapeva che Eva lab aveva tutte le carte in regola per piacermi:

  • Made in Italy
  • Fatto a mano
  • Una mission a dir poco meravigliosa cioè rendere felici le persone e indimenticabili i loro momenti speciali.

In più le candele oltre ad essere belle, personalizzabili e confezionate in maniera meravigliosa sono anche molto resistenti, hanno un profumo neutro e la cera si scioglie dall’interno lasciando quindi la stampa sempre visibile.

Vedremo questo progetto dove mi porterà ma sicuramente ho già tantissime idee da proporre… chissà magari un giorno ci sarà una collezione ispirata proprio ai viaggi.

Nel frattempo date uno sguardo alla loro pagina Facebook  chissà magari troverete il regalo adatto per una persona speciale o potreste proporre quell’idea per la vostra “occasione speciale” che Eva Lab potrebbe realizzar per voi

eva lab candele personalizate 1
eva lab candele personalizzate3
eva lab candele personalizate 2
eva lab candele personalizzate 4

viaggi on he road cosa portare
emporium Lifestyle

Viaggi on the road, cosa non devi assolutamente dimenticare

Siamo dei veri fanatici dei viaggi on the road… viaggiare in auto ci piace da morire. Lo stereo ad alta voce che suona le nostre playlist preferite sembra fare da colonna sonora al viaggio. La strada, a volte asfaltata a volte dissestata, riserva sempre scorci inaspettati e incredibilmente belli. Muoversi, spostarsi da un luogo a un altro, visitare posti difficili da raggiungere con altri mezzi, senza orari, senza stress nella libertà più totale. Fermarsi in un piccolo bar neanche segnalato sulle mappe per assaggiare qualcosa di tipico e chiedere informazioni oppure sostare nel più grande autogrill per fare colazione e leggere il giornale. Questi sono piccoli e grandi dettagli che ci fanno amare i viaggi on the road!

Nel corso degli anni abbiamo imparato come organizzarci ; spesso dimenticavamo qualcosa che poi eravamo costretti a comprare o tralasciavamo di portare altre cose che avrebbero reso il viaggio più confortevole.

Per questo abbiamo preparato un piccolo promemoria di cose indispensabili o di cose da fare assolutamente per affrontare un viaggio on the road in qualunque stagione dell’anno.

 

  • Power bank
  • Salviettine imbevute
  • Disinfettante per le mani
  • Stradario
  • Borsa frigo
  • Occhiali

 

viaggi on he road cosa portare

 

Power bank

 Dovete sempre avere a disposizione qualcosa che vi permetta di caricare il cellulare. Spesso i viaggi sono lunghi o comunque si viaggia all’avventura per cui non si conoscono le ore di viaggio prima della sosta o della sistemazione in hotel. Per questo è necessario che il cellulare sia carico e vi permetta di chiamare o ricevere chiamate se non addirittura collegarvi ad internet, magari per accedere alle indicazioni stradali o reperire il numero e l’ indirizzo di una struttura.

 

Salviettine imbevute

 Perché le consigliamo tra le cose da portare nei viaggi in the road? Semplice! il pacchetto di fazzoletti normali non basta: queste vi aiutano con il sudore, per pulire le mani dopo mangiato ma anche semplicemente se qualcosa si rovescia in macchina, ad esempio il caffè ( noi ne sappiamo qualcosa), a tamponare subito la macchia o pulire quello che eventualmente si è sporcato. Insomma non dimenticatele assolutamente.

Disinfettante per le mani

Anche questa è una delle cose che con il tempo abbiamo imparato a portare con noi nei lunghi viaggi. È fondamentale ad esempio,quando si mangia in auto o dopo magari aver utilizzato il bagno in autogrill ( in cui spesso manca anche il sapone) o dopo un’escursione improvvisata. Noi lo portiamo sempre, e ce n’ è uno  fisso in automobile.

 

Stradario

Abbiamo imparato che è fondamentale non affidarsi sempre alla tecnologiaSoprattutto in aperta campagna, percorrendo stradine o sentieri, 3G e 4G vanno in down. Per questo è necessario avere sempre un riferimento in più per evitare di perdersi e perdere tempo.

Borsa frigo

 Spesso nelle nostre guide di viaggio vi abbiamo elencato alcune cose da portare con voi assolutamente durante escursioni o giornate in spiaggia, tra queste appunto c’è la borsa frigo. Ecco anche durante un viaggio on the road è indispensabile: essa vi permtterà di conservare bene colazioni al sacco, acqua, ma può essere utile anche per alcuni medicinali, nel caso in cui facesse particolarmente caldo all’interno o all’esterno del veicolo.

 

Coperta e cuscino

Per i viaggi in auto molto lunghi é fondamentale che di tanto in tanto ci si dia il cambio alla guida e si permetta all’altro di riposare nella migliore maniera possibile. Ciò ovviamente non vi da l’autorizzazione a togliere le cinture di sicurezza ma almeno potrete rilassarvi un pochino e nella maniera  più confortevole possibile.

 

Occhiali

Francesco li ha dimenticati tante di quelle volte che ormai non li toglie mai dall’auto. Quando il viaggio é lungo o l’itinerario prevede molte tappe in un giorno, come spesso accade nei coast to coast allora la stanchezza bisogna metterla in conto. Mai partire senza gli occhiali da vista e da sole.

 

Ovviamente oltre a tutti controlli necessari prima della partenza (olio,pressione gomme…) vi ricordiamo cosa dovete sempre tenere nella vostra automobile:

 

Cose da avere sempre in auto:

  • Documenti dell’auto …of course
  • Gilet ad Alta visibilità
  • Triangolo
  • Ruotino di scorta o kit di riparazione pneumatici
  • Ombrello
  • Impermeabile
  • Qualche busta in plastica o tessuto (credete a noi tornano sempre utili)
  • Fazzoletti di carta

Questa è una lista di cose di cui non facciamo mai a meno ma ci piacerebbe sapere cosa, secondo voi  non dovrebbe mai mancare per affrontare i viaggi on the road. Cosa portate voi? cosa dimenticate puntualmente? Quali sono invece le cose di cui non potete fare a meno nei viaggi on the road in moto? Fatecelo sapere assolutamente, siamo molto curiosi!!!

cosa fare carnevale in italia eventi in tutte le città
emporium

Carnevale in Italia- le feste più famose della nostra penisola

Febbraio, un mese breve ma super ricco di eventi, del resto è il mese della festa più folle dell’anno: Carnevale! 

Abbiamo deciso di creare per voi due post uno dedicato al Carnevale italiano,  e l’altro al Carnevale nel mondo. Cominciamo con il nostro Bel Paese, che è sempre un pozzo di storia, tradizioni ed eventi che si tramando di generazione in generazione (ahimè troppo spesso lo dimentichiamo!). Vediamo quindi le feste di carnevale più famose in Italia, da quelle famosissime a quelle forse meno note ma altrettanto spettacolari!

Carnevale di Venezia

è ovviamente uno dei più famosi e più ricchi di eventi, oseremo dire forse anche uno dei più costosi visiti i prezzi esorbitanti degli hotel in questo periodo ma anche di alcuni eventi stessi come l’ ambitissima cena di gala.

C’è da dire però che gli eventi sono davvero tanti e sono unici, come la festa sull’acqua, il volo dell’angelo, il concorso della maschera più bella.Eventi imperdibili da scoprire tutti sul sito ufficiale.

Carnevale di Viareggio

Insieme a quello di Venezia è il carnevale più noto e apprezzato per i suoi bellissimi carri di cartapesta che colorano le vie della città. Grandi e piccini mascherati, si godono questo spettacolo unico e a controllare che tutto vada bene, c’è ovviamente Burlamacco, la maschera  ufficiale di Viareggio.

Carnevale di Cento

Il Gran Carnevale d’Europa è a Cento ed è gemellato con quello Rio de Janeiro. Molto volti noti della nostra Tv lo amano e anche qui il programma è veramente gigante: sfilate, concerti di grandi artisti,carri mozzafiato e spettacoli pirotecnici.

Carnevale di Ivrea

Forse uno dei più divertenti e singolari: attesissima la battaglia di Arance che vengono scagliate dai carri. La battaglia ha origini antichissime e leggendarie: pare che questa battaglia oggi divertente, fosse stata in realtà una ribellione da un tiranno.

 

Carnevale di Acireale

bellissimo, il più bello della Sicilia; tra le strade, sfilano bellissime maschere in cartapesta, carri pieni di fiori e la banda. Un evento imperdibile che sa di tradizione e allegria.

Carnevale di Mamoiada

Siamo nell’altra grande isola della nostra Italia, la Meravigliosa Sardegna e durante questo Carnevale sfilano le maschere sarde tradizionali quali Mamuthones e gli Issohadores in una processione solenne e sacrale.

Carnevale di Maiori

Per quanto riguarda invece la Campania abbiamo il gran Carnevale di Maiori, che nel cuore della costiera Amalfitana, fa sfilare i suoi bellissimi carri di maschere in cartapesta e coinvolge tutti i centri abitati della zona. Non dimenticate di guardare attentamente anche gli abiti e le maschere che sono veramente bellissimi e preziosi.

 

Questi ovviamente sono solo alcuni degli eventi in programma per carnevale in Italia ma se conoscete altre feste imperdibili segnalatecelo nei commenti poi scegliete la vostra maschera e partite subito. Scoprite ancora una volta quante bellezza e tradizione esiste nella nostra bellissima Italia.

 

Carnevale di Putignano

il Carnevale più famoso della Puglia, ha anche per quest’anno un meraviglioso programma di eventi. Non manca ovviamente il concorso dei carri e soprattutto la maschera ufficiale pugliese Farinella.

Imperdibile quest’anno è  Heroes, una mostra di illustrazione di eroi…sul web non si parla d’altro!