Roma-cucina romana-carbonara-roma-min
Lifestyle ricette

La cucina romana tipica- ecco cosa mangiare a Roma

Mangiare a Roma= amatriciana, carbonara e… non rischiate di non sapere più cosa dire e soprattutto non perdete assolutamente  altri buonissimi piatti della tradizione romana che potete gustare in tantissimi ristoranti e osterie romane. Cominceremo quindi dai classici piatti della cucina romana e poi entreremo nella tradizione:

Piccola nota:la maggior parte di queste ricette non è assolutamente adatto a chi ha scelto un tipo di alimentazione vegana e mi spiace se qualcuno potrà sentirsi offeso ma purtroppo questa è la tradizione e la tradizione tende difficilmente ad adattarsi.

amatriciana-min

Amatriciana:

un classico, lo conoscete tutti e possiamo definirlo anche il dubbio amletico della cucina di tutti i tempi: guanciale o pancetta? Gli spaghetti o meglio ancora i bucatini all’amatriciana sono un MUST dei piatti da assaggiare a Roma. L’amatriciana nasce ad Amatrice, cittadina del Lazio e la ricetta originale prevede: passata di pomodoro, guanciale soffritto e sfumato con vino bianco, pecorino, peperoncino  e qualcuno fa uso anche di  cipolla, quest’ultima non propria della versione originale di Amatrice

Roma-cucina romana-carbonara-roma-min

Carbonara:

quella romana è quella originale ed è una delle ricette più copiate del mondo (non a caso in qualunque ristorante all’etero oltre a Lasagne e pasta alla Bolognese trovate anche libere interpretazioni della nostra Carbonara). Nella cucina romana questo condimento si sposa bene con bucatini, spaghetti ma anche i rigatoni e prevede l’uso di tuorli d’uovo, grana,pecorino e ovviamente pezzettini di guanciale soffritti

cucina romana-gricia

Gricia:

Antica antenata della famosa Amatriciana, la grigia è la sua versione “in bianco” ovvero senza utilizzare il sugo di pomodoro e lasciando che la pasta sia insaporita dal guanciale soffritto e dal pecorino.
Un ritorno alle origini piuttosto saporito.

cucina romana- cacio e pepe-min

Cacio e Pepe:

Un piatto povero e semplice che però come tutte le cose semplici non delude mai. Noi amiamo cacio e pepe con i tonnarelli, una pasta simile allo spaghetto ma più casereccia. Il segreto di una buona cacio e pepe è la cremina che si forma quando si incontrano il pecorino e l’acqua di cottura della pasta e noi vi consigliamo vivamente di assaggiarla in un’osteria a Trastevere.

cucina romana-rigatoni-con-pajata-still1-min

Pajata:

Meno conosciuto degli altri primi piatti romani, la Pajata accompagna spesso i rigatoni e si prepara con un misto di carne di bovino di seconda scelta, passata di pomodoro, sedano, cipolle e peperoncino. Semplice e povero anche questo ma ottimo.

cucina romana-gnocchi-alla-romana-min

Gnocchi alla Romana:
sono gnocchi un po’ differenti dai classici: a forma di dischetto e preparati con semolino, sono poi infornati con una bella spolverata di pecorino che forma poi una piacevole crosticina.

cucina romana-saltimbocca-alla-romana copia-min

Saltimbocca alla romana:

Da noi a Napoli, la parola saltimbocca indica un particolare panino preparato con l’impasto della pizza ma nella cucina romana indica un secondo di carne molto saporito: una fettina di carne di vitello con una fetta di prosciutto e una di salvia. Altro sapore semplice ma squisito.

cucina romana-coda alla vaccinara-min

Coda alla vaccinara:

piatto tipico della cucina romana, alcuni lo amano altri lo odiano. Di cosa si tratta? si tratta di coda di bue che viene stufata e condita con verdure. Vi consigliamo di assaggiare anche i rigatoni alla vaccinara: un piatto di pasta condito con questa sorta di spezzatino.

cucina romana-spuntature-min

Spuntature:

le spuntature sono un taglio particolare della carne, servite spesso insieme alla polenta con sugo, arrosto,oppure impanate e fritte a mo’ di cotoletta.

cucina romana-abbacchio-min

Abbacchio:

classico dei classici della tradizionale cucina romana, l’abbacchio altro non è che l’agnello da latte servito con patate al forno. Molto famosa è anche la ricetta dell’ abbacchio a scottadito: un abbacchio che subisce una particolare marinatura e viene cucinato poi alla brace.

cucina romana-Carciofi-alla-romana-min

Carciofi alla Romana e carciofi alla giudia:

i primi sono carciofi con un condimento di menta e aglio, quelli alla giudia sono invece quelli tipici delle osterie e sono per lo più fritti.

cucina romana-trippa-alla-romana-min

Trippa alla romana:

Ricca e profumata la trippa alla romana si prepara con pomodoro, menta, pezzetti di guanciale e ovviamente il sapore intenso e deciso del pecorino.

cucina romana-pizza bianca

Pizza bianca e pizza con le patate:

la pizza di Roma è più che altro una focaccia e in particolare la pizza bianca e la pizza con le patate si mangiano praticamente a qualunque ora del giorno. Sono lo spuntino o la merenda, profumata  e calda della vecchia Roma. Non perdetevi la pizza bianca calda con fette di mortadella che è una vera deliziosa. Ogni tanto uno strappo alla regola si fa!

cucina romana-coratella-02-min

Coratella:

è un mix di interiora animali di taglia piccola (coniglio, vitello ecc) e spesso servito con i carciofi.

Write a comment